Primaveranimata

Any manAngeli Diavoli e Zombie

E’ primavera, siamo in aprile, e volevo darvi una bella notizia: i miei due libri, per chi ancora non li avesse letti, sono in promozione fino alla fine del mese. Lettere Animate Editore, attraverso #Primaveranimata, abbassa i costi degli e-book a 0,99 centesimi.

Primaveranimata

http://www.amazon.it/Angeli-Diavoli-Zombie-Francesco-Zappulla-ebook/dp/B01A07W4P6/ref=pd_sim_351_3?ie=UTF8&dpID=51hLXIzdqyL&dpSrc=sims&preST=_OU29_AC_UL160_SR120%2C160_&refRID=0J3FBGEQX97G2JKFWFRJ

http://www.amazon.it/Any-uomini-semplici-storie-fantastiche-ebook/dp/B00W8MG26Y/ref=pd_ecc_rvi_1

Buone letture a tutti!

 

Ultime novità

Angelo e Diavolo

Salve a tutti! Il blog non è morto, anche se è fermo da qualche mese. L’ultimo post spero vi sia piaciuto, quello sul Zombie Survival Camp. In questo periodo non ho molto da aggiungere, nemmeno qualche raccontino inedito, per il momento. Però ho voglia di aggiornarvi, anche per quei pochi lettori che passano qui.

Nel 2007 aprii il mio canale su Youtube e, nel tempo, ho iniziato a fare video e a pubblicarli. Beh, il video sul Zombie Survival Camp ha battuto tutti i record di quelli precedenti (quasi 1000 visualizzazioni!). Quindi, il tempo libero che non lo passavo a scrivere, l’ho usato per girarne di nuovi.

Ecco il nuovo trailer del canale!

Intanto Any man – Uomini semplici in storie fantastiche continua ad essere letto. Presto uscirà la versione cartacea, in attesa del mio prossimo libro: Angeli, Diavoli e Zombie.

Per adesso vi saluto. Presto tornerò a scrivere diversi post al mese.

“In magazzino”

05072011369

George Katy aveva spinto avanti Barbara con il calcio del fucile. Ne era nata una colluttazione tra Alan, Stephen e il soldato.

“Soldato!” urlò il caporale John Turow, “Sei autorizzato a sparare se questi civili non eseguiranno gli ordini!”, infine, anche il caporale aveva armato l’arma, colpo in canna e fucile puntato su Alan Donnick.

La porta della centrale comunicazione si era chiusa con impeto ed era intervenuto il sergente per sedare quella scaramuccia.

“Abbassate le armi!” gridò al caporale, “questo è un ordine diretto! Vale per tutti e due!”. Gli occhi erano fissi sul graduato inferiore, il soldato semplice aveva già eseguito l’ordine senza recriminare.

“Ho detto di abbassare il fucile, Caporale! Queste persone non stavano tentando di carpire alcun segreto. Si sono trovate in un posto sbagliato, nel momento sbagliato. Esegua l’ordine!”.

Il caporale abbassò l’arma, ma mandò verso Alan uno sguardo carico di ostilità.

Barbara si era alzata aiutata da Stephen, con aria un po’ scossa. L’attenzione di tutti era rivolta verso i tre uomini in mimetica.

Raggiunsero la Sala Mensa, che si trovava in fondo al corridoio. Era un vasto ambiente composto da pareti con lunghe vetrate che davano sull’altra struttura. Fra i due edifici c’erano una decina di metri di distanza. Due jeep militari sfrecciarono davanti alle finestre. I mezzi erano entrambi armati di mitra montato sul tettino.

“Il menù del giorno prevede polpette della nonna e purea di patate, scusate se non siamo forniti di tante scelte, ma temo vi dovrete accontentare.” Il cuoco, anch’egli in divisa, cominciò a riempire i piatti e a distribuirli.

Ogni membro dei due gruppi si scelse un posto. I tavoli erano disposti lungo le pareti, numerose sedie giacevano capovolte sulla loro superficie.

“Non credo di andargli molto a genio.” disse Alan tra un boccone e l’altro, riferendosi al caporale. Il sergente parlottava con Charles Berry e i membri dell’altro gruppo, mentre il caporale e il soldato semplice erano piazzati davanti alla porta della mensa. Non parlavano affatto, nemmeno tra loro, almeno quando erano in presenza dei civili. Il sergente, invece, sembrava fatto di un’altra pasta: appariva molto più socievole.

Tratto da “In magazzino” uno dei racconti horror inseriti nel libro “Any man – Uomini semplici in storie fantastiche”.

La pagina 69 di Any man

Any man

Ho letto in un altro blog che, per provare a vedere se un libro può piacere, alcuni tentano di leggere la pagina 69. Magari, se dovesse piacere, si procederebbe all’acquisto.

Questo è “Any man – Uomini semplici in storie fantastiche”.

E questa è la pagina 69.

* * *

“E’ stato facile!” disse Cyvin compiacendosi, “Un gioco da ragazzi!”.

“Troppo facile!” disse il Druido. “Duncan aveva messo solo due guardie alla prigione del bambino. Non mi convince molto.”. Il rumore dei loro passi veniva spazzato via dal vento che s’incanalava lungo la via. Ronzino seguiva Cyvin, era sempre legato alla lunga corda e si trascinava lento seguendoli.

Ora che siamo tutti, dovremo trovare Balger, immagino. Speriamo che possa aiutarmi, sono stanco di vagare senza conoscere la mia strada, il mio destino.

Prima che Cyvin potesse rispondergli, il Druido aveva esclamato: “Non so perché, ma sento che non siamo soli. E’ solo una sensazione la mia.”. Cyvin e Aireen si scambiarono un’occhiata senza commentare.

Non avevano ancora raggiunto il portale, quando Cyvin fu scaraventato contro il muro di un’abitazione. Il Druido era furioso con lui perché gli aveva tenuto nascosto la “presenza” di Nathan Derr.

A est un flebile bagliore illuminava un cielo strano. Le nubi sfilacciate correvano inseguite da altre dalle sfumature e tinte inquietanti. Un cielo cupo copriva Prodigit e miglia di deserto, invece, a qualche lega di distanza, uno strano vortice aveva preso a manifestarsi.

Aireen si era messa in mezzo tra Cyvin e il Druido, sperando che le cose non si aggravassero.

“Cosa aspettavi a dirmelo?” i suoi occhi lo scrutavano, Cyvin non riuscì a vederli, ma era proprio questo che lo metteva a disagio: non poter guardare gli occhi di chi aveva di fronte. Cyvin non cercò di difendersi, ma solo a contrattaccare.

“E tu cosa aspettavi a dirci di questo…” al cacciatore di taglie bastò indicare il cielo.

A quell’ora Prodigit non era una città popolosa, al contrario, però stava accadendo qualcosa. La gente uscendo di casa la mattina presto si fermava con il naso all’insù, catturata da quella luce che illuminava un’alba mai vista prima. Molti rientravano in casa, coinvolgendo altre persone, ancora addormentate, e poi uscire di nuovo solo per mostrare la loro scoperta.

Cyvin fece come gli altri, alzò lo sguardo verso il cielo, verso un sole che appariva malato attraverso le nubi che facevano da lente, modificandone forma e colori.

* * *

Adesso veniamo ad altre cose. “Angeli, Diavoli e Zombie” è terminato, almeno la prima stesura. Ho altri lavori in cantiere e molta voglia di scrivere. Vi terrò aggiornati.

Buon fine settimana.

“Quattordici ragioni per leggere Any man”

Any man

Una raccolta di racconti. Quattordici storie che spaziano dal Fantasy, all’Horror per toccare anche il genere della Fantascienza. Quattordici storie da leggere e vivere.

Il mondo di Misy

Jack, curiosando per il centro di Roma, viene catapultato in un universo parallelo. Conoscerà Max e il mondo in cui vive. Max non è un cane comune, ha molte qualità nascoste.

Il cacciatore di taglie

Cyvin cattura un ladro di cavalli, conoscerà una strana religione e molti altri personaggi, mentre il mondo si avvicina al baratro della distruzione. E’ un fantasy – western che vi catturerà, anche per l’ironia dei personaggi.

Il contatto

Jeremy Dowson è stato appena licenziato, entra in un bar per affogare la sua tristezza in un caffè e stringe la mano a un tizio. Succederà qualcosa di immaginabile.

In magazzino

Quattro magazzinieri si ritrovano ad affrontare un Out break di zombie durante il loro turno di lavoro. Il mondo non sarà più lo stesso, nemmeno le persone che cercheranno di sopravvivere.

La grotta Jeckjr

Due coppie di ragazzi vanno a Sherley-Wood, un parco nazionale, per passare un paio di giorni in mezzo alla natura. Un libro strano racconta di una vecchia grotta, l’autore è uno pseudonimo e la casa editrice non esiste più. E se la grotta fosse lì vicino?

La stirpe spezzata

La gente di Conrad vive tranquilla, finché un esercito di mostri non invade le loro terre e gli consegna un ultimatum. Re Spen deve prendere la sua più importante decisione, ne va delle vite della sua gente, della regina. Un racconto epico!

La vendetta di Thomas Carter

Thomas lavora come guardia giurata. Un giorno, sul giornale locale, legge un trafiletto sulla sua morte e decide di scoprire chi sia il colpevole.

L’oscura foresta

Un racconto fantasy. Alcune creature escono dal bosco e circondano un villaggio. Pochi uomini riescono a sopravvivere e la fuga è piuttosto difficile. Un finale inaspettato.

Orrore a Dale

Dale è una cittadina costiera e, durante l’inverno, poche persone frequentano le coste stupende del litorale. Cade un meteorite e accade qualcosa. Dale, ora, è una cittadina fantasma.

Piekary

Una storia horror breve, intensa, che colpisce uno scrittore in preda alla sindrome della pagina bianca. Egli cerca di scrivere il suo capolavoro e, per farlo, si reca nella villa di famiglia. L’atmosfera è impregnata di ricordi d’infanzia, il vento soffia fra le tegole del tetto provocando suoni simili a sospiri e sussurri.

Sepolti vivi

Avviene un crollo e, come in tutte le tragedie, interviene la protezione civile con il suo apparato di emergenza. Forse, all’interno di quell’edificio, c’è ancora qualcuno che respira.

Tutto in una notte

Quattro amici, ogni anno a dicembre, si riuniscono in uno chalet di montagna. Mangiano e bevono chiacchierando, finché – a turno – non cominciano a raccontare storie o racconti. Il loro intento è quello di spaventare gli altri del gruppo. Questa volta Charles ha una storia che non lo ha fatto dormire.

Un tragico addio

Uno scrittore ama fermarsi in un locale, nel centro di Roma, e ascoltare la gente che gli si ferma vicino. Vuole capire chi sono, cosa fanno nella vita, che tipo di lavoro facciano. Una coppia lo incuriosisce e decide di seguirli.

Uno sguardo dall’altra parte

Un lucernario incuriosisce chi abita in quella casa. Comincia a studiare i fenomeni meteorologici e a capire che c’è qualcosa che non va. Prende una corda e una scala ed esce, perché deve capire, deve vedere con i suoi occhi. Poi le nuvole su Roma si addensano e comincia a piovere…

Buona lettura!

Un’altra cosa. “Angeli, Diavoli e Zombie” è quasi terminato. Devo solo finire l’ultimo racconto per completare la raccolta. Naturalmente vi terrò aggiornati.

Per quanto riguarda “Dreamworld – Io, Katy e Lupo” mancano solo due capitoli per finire la prima stesura.

Buona domenica!

http://www.amazon.it/Any-uomini-semplici-storie-fantastiche-ebook/dp/B00W8MG26Y/ref=sr_1_9?s=books&ie=UTF8&qid=1429560997&sr=1-9&keywords=lettere+animate+editore

“Any man” ha preso vita!

Any man

Scusate l’assenza dal blog, ma ho dovuto impiegare parecchio del mio tempo sull’ultima revisione di questo libro che oggi esce ufficialmente.

http://www.amazon.it/Any-uomini-semplici-storie-fantastiche-ebook/dp/B00W8MG26Y/ref=sr_1_22?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1429263076&sr=1-22&keywords=lettere+animate+editore

Fra circa un mese uscirà anche l’edizione cartacea, ordinabile sempre su Amazon, o in molte librerie.

Che altro dirvi? Buona lettura!

Riprenderò presto a scrivere nuovi post, abbiate fiducia.

Sto lavorando per voi!