Si torna a scrivere…

dav

Il nove febbraio è un giorno che ricorderò per molto tempo. Si tratta del giorno in cui ho ripreso a scrivere come ai vecchi tempi. Ogni santo giorno, nei ritagli di tempo, sto pensando e scrivendo il mio sesto libro.

Non è mai semplice pensare e progettare un romanzo, anche se con gli anni ho appreso tecniche e metodi. Ogni romanzo è una nuova sfida, con problematiche differenti dal precedente lavoro.

Un conto sono i racconti, magari di una certa lunghezza.

L’ultimo mio lavoro è stato Dreamworld e non è filato tutto liscio come speravo. Cominciato nel settembre del 2009, terminato a maggio 2016. Nel mezzo, ho lavorato a due raccolte di racconti.

Però in passato mi è andata ancora meglio, mentre lavoravo a Greenworld: quattordici mesi di scrittura continuativa, sabati e domeniche comprese. E’ stata l’unica volta in cui non ho avuto particolari problemi.

Questo post non l’ho scritto in un solo giorno, ma lo sto preparando per presentare (a chiunque fosse curioso) di cosa parlerà Magic Warehouse – Questi mobili che magia.

Oggi è il 3 marzo 2019 e attualmente sto terminando il terzo capitolo. In passato non mi era mai successo di scrivere la quarta di copertina prima della stesura del romanzo.

I luoghi e la città in cui tutto avverrà li conosco benissimo: Dale, una cittadina americana fondata sulla costa. Nel 2009 avevo iniziato a scrivere un romanzo di fantascienza, dal titolo 2012 – un gioco da ragazzi, ambientato in parte a Roma e in parte in questa località. Alcuni racconti pubblicati su Any man e Angeli, Diavoli e Zombie hanno come ambientazione proprio Dale.

Ma non voglio divagare oltre.

Ecco di cosa parlerà il nuovo romanzo.

La città di Dale è ridotta a un cumulo di macerie, i cadaveri sono un po’ dappertutto, i feriti non si contano. Charles Dale è uno dei pochi sopravvissuti e ha assistito a ogni singolo evento. Adesso vuole raccontare la verità, ma saranno in pochi a credergli.

Il romanzo è ambientato in una cittadina costiera americana, dopo che una grande azienda produttrice di mobili ha acquisito un nuovo e sofisticato sistema di trasporto, il C.A.T. (Container Avio Trasportati). Nella zona industriale nasce un nuovo negozio, con un magazzino enorme per stoccare la merce in arrivo da molte regioni del mondo. Tutti questi articoli sono molto particolari, unici, stupefacenti.

Il sistema interno è collegato al C.A.T., che gestisce anche la sicurezza di tutto il nuovo impianto. Poche persone e ben addestrate gestiranno sia il negozio, che il magazzino, anche grazie all’aiuto della più grande tecnologia mai vista prima.

Non solo, Charles Dale scoprirà che i draghi esistono per davvero e Fuffy, in poco tempo, gli diventerà un’amica. Anche Dimitry, un vampiro che non uscirà mai dal magazzino, tenterà di aiutarlo in tutta questa strana e avventurosa storia.

Fantasy e Fantascienza si mescolano in un romanzo che catturerà il lettore dalla prima pagina, fino all’epilogo.

Quando avrete letto l’ultima pagina del romanzo e chiuso il libro, guarderete con sospetto tutti gli angoli dell’appartamento.

Grosso modo questa è la trama ufficiale. Secondo i miei progetti dovrei terminare la prima stesura entro il 2019. In futuro pubblicherò qualche breve estratto di questo romanzo, chissà che non vi incuriosisca.